Funzioni del comportamento

Comportamenti impegnativi servono a una funzione. Per ridurre con successo un comportamento impegnativo e sostituirlo con un’abilità più adeguata, dobbiamo capire e capire il comportamento in questione e quello che stanno cercando di comunicare.

Ci sono diverse ragioni per cui un individuo potrebbe impegnarsi in comportamenti impegnativi. Forse è biologico (ad esempio, l’individuo è nel dolore, o il comportamento produce un certo tipo di stimolazione per l’individuo), sociali (ad esempio, l’individuo è annoiato, cerca di attenzione o confuso su un compito), ambientali (ad esempio, l’individuo sta cercando di ottenere un elemento, c’è qualcosa nell’ambiente, quali l’illuminazione, o il rumore che è inquietante per loro) o forse non ha altro mezzo per comunicare i loro desideri o bisogni.

Come accennato in precedenza, comportamenti impegnativi di solito aumentano perché servono una funzione. Di solito i comportamenti si verificano perché a) qualcosa viene fornito dopo che il comportamento si verifica (ad esempio, l’attenzione da qualcuno, o un elemento preferito) o b) qualcosa viene rimosso dopo che il comportamento si verifica (ad esempio, un dem e o un compito viene rimosso, uno stimolo sgradevole viene rimosso). Inoltre, a volte comportamenti impegnativi producono qualche tipo di stimolazione sensoriale per l’individuo.

Le funzioni più comuni del comportamento problematico sono:

  • Accesso all’attenzione sociale
  • Accesso a oggetti o attività
  • Evadere o evitare un compito o stimoli spiacevoli
  • Stimolazione sensoriale

Le funzioni più comuni del comportamento problematico sono::Ecco alcuni esempi di ciascuno: Accesso All’attenzione Supponiamo che tu sia al telefono quando la piccola Sarah ha bisogno di parlarti. Ti strattona la gamba e urla che ha bisogno di parlarti. All’inizio la ignori, ma poi Sarah inizia a sbattere la testa sul pavimento. Preoccupato, riattacchiamo subito il telefono e confortiamo Sarah. E ‘ appena entrata nella tua attenzione impegnandosi in un comportamento impegnativo.

Accesso agli elementi Diciamo che Johnny e ‘ in una scuola o in un asilo nido e vede altri ragazzi mangiare le loro merendine. Johnny non ha uno spuntino, ma ha molta fame. Inizia a urlare e colpisce il tavolo. L’assistente o l’insegnante dell’asilo riceve uno spuntino per lui. Johnny e ‘ appena entrato nel cibo per aver avuto un comportamento difficile.

Fuga o fuga Sarah ha bisogno di mangiare le sue verdure per lasciare il tavolo. Lei vuole lasciare subito il tavolo e non vuole mangiare le sue verdure così comincia a piangere, urlare e buttare i suoi piselli. Le diciamo che deve lasciare subito il tavolo e andare in camera sua. Potremmo pensare che stiamo punendo Sara, ma in realta ‘potremmo aumentare questo tipo di comportamento inappropriato perche’ funziona per Lei.

Stimolazione Sensoriale

Johnny e ‘ nella sua stanza da solo. E ‘ seduto sul pavimento che dondola avanti e indietro. Facendo questo, non sta accedendo a oggetti, attività o la nostra attenzione. Inoltre, non si sta allontanando dal fare nulla perché non gli abbiamo chiesto di fare nulla. In questo caso Johnny potrebbe andare avanti e indietro semplicemente perché si sente bene con lui.

Stimolazione SensorialeA volte possiamo ridurre il comportamento problematico semplicemente modificando quello che stiamo facendo seguendo il comportamento impegnativo. Questi comportamenti sono socialmente mediati (accesso all’attenzione, accesso agli oggetti o fuga o elusione). Ad esempio, se sappiamo che si sta verificando un comportamento perché l’individuo riceve attenzione in seguito al comportamento, allora non daremo Più loro attenzione in seguito a quel comportamento problematico. In alternativa, si vorrebbe fornire loro un sacco di attenzione per i comportamenti desiderabili.

Un altro esempio sarebbe se un bambino fosse aggressivo verso il personale scolastico per uscire dalla classe. Invece di lasciarlo uscire dalla classe per aver colpito, potremmo insegnargli a chiedere una pausa come alternativa al comportamento aggressivo. Come accennato sopra, alcuni comportamenti si verificano perché forniscono un certo tipo di stimolazione sensoriale per l’individuo. Questi sono comportamenti non socialmente mediati perche ‘ non li stiamo controllando.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here