Cos’è la Psicologia Ambientale?

Il termine “psicologia ambientale “potrebbe essere un po’ ambiguo o confuso per voi; se lo è, non siete certamente soli. Non e ‘ancora un campo molto grande, ma ha il potenziale per essere uno dei piu’ influenti riguardo al futuro dell’essere umano.

Teoria Della Psicologia Ambientale

Se il vostro interesse è piqued, potreste chiedervi come rispondere a domande come: Che cosa significa “psicologia ambientale”? Cosa fa per noi? Come può essere applicato? Se queste domande stanno coinvolgendo la tua curiosità, sei venuto nel posto giusto. Continua a leggere per saperne di più su questo affascinante campo.

Teoria Della Psicologia AmbientaleLa psicologia ambientale è un campo di psicologia che, come suggerisce la definizione sopra, si occupa di come le persone interagiscono e interagiscono con l’ambiente circostante. Le sue radici risalgono lontano, ma come campo consolidato è relativamente giovane (Spencer & Gee, 2009).

Si potrebbe dire che e ‘ iniziato tutto alla fine del 1200. Come spiegano gli esperti Christopher Spencer e Kate Gee: “Nel 1272 Marco Polo viaggiava per i regni Dell’Asia occidentale, e notò che il popolo di Kerman era buono, umile, disponibile e Pacifico; mentre i loro vicini immediati in Persia erano malvagi, infidi e assassini.

Il re di Kerman aveva chiesto ai suoi saggi quale fosse la ragione, ed essi risposero che la causa era nella terra. Splendidamente empirico nel suo approccio, il re aveva ordinato quantità di terra da portare da Isfahan (“i cui abitanti hanno superato tutti gli altri nella malvagità”), spruzzato sui pavimenti della sua sala banqueting, e poi coperto da tappeti. Con l’inizio del prossimo banchetto, i suoi ospiti ‘hanno cominciato offendersi l’un l’altro con le parole e le azioni, e ferendosi l’un l’altro mortalmente’. Il re dichiarò che la vera risposta era nella terra.”(2009))

Questo primo esperimento è arrivato alla domanda che sta al cuore della psicologia ambientale: come ci influenza l’ambiente? Questa domanda è ciò che ha portato all’istituzione della psicologia ambientale come proprio campo secondario della psicologia. Un gruppo di psicologi sociali è stato incaricato di determinare quali schemi di stanza sono stati più utili per i pazienti ospedalieri e che potrebbero risultare in effetti negativi. Questi psicologi si sono resi conto che non sapevano davvero come rispondere a questa domanda, e hanno deciso che era necessario un nuovo ambito di indagine per esplorare l’argomento.

Anche se la prima domanda è di solito la più saliente per gli individui curiosi, la seconda domanda posta dalla psicologia ambientale è anche importante: come influenziamo il nostro ambiente? La questione sta diventando sempre più pressante man mano che il problema del cambiamento climatico diventa più pressante. Ha anche portato a una maggiore considerazione degli atteggiamenti verso l’ambiente e il mondo naturale (Spencer & Gee, 2009).

Quali sono gli argomenti e la portata esplorati nella psicologia ambientale? Quindi, visto quello che sappiamo sulla psicologia ambientale, che tipo di argomenti studiano gli psicologi ambientali? Il Journal of Environmental Psychology elenca i seguenti argomenti come aree popolari all’interno del campo:

Percezione e valutazione di edifici e paesaggi naturali Mappatura cognitiva, cognizione spaziale e ricerca di vie

  • Conseguenze ecologiche delle azioni umane
  • Valutazione degli edifici e dei paesaggi naturali

Progettazione ed esperienze relative agli aspetti fisici dei luoghi di lavoro, delle scuole, delle residenze, degli edifici pubblici e degli spazi pubblici Comportamento del tempo libero e del turismo in relazione al loro ambiente fisico

  • Significato delle forme costruite
  • Aspetti psicologici e comportamentali delle persone e della natura
  • Teorie del luogo, dell’attaccamento del luogo e dell’identità del luogo
  • Aspetti psicologici della gestione delle risorse e delle crisi
  • Rischi e Rischi Ambientali: percezione, comportamento e gestione
  • Stress legato alle impostazioni fisiche

Uso sociale dello spazio: affollamento, privacy, territorialità, spazio personale Questo non è affatto un elenco esaustivo, ma fornisce una grande panoramica degli argomenti che probabilmente si incontrano nella lettura su psicologia ambientale.

Concetti e teorie nella psicologia ambientale

La psicologia ambientale è disseminata di teorie su come e perché agiamo come facciamo nel nostro ambiente, ma tendono a cadere in una delle poche prospettive principali:

  • Determinismo Geografico
  • Biologia Ecologica
  • Comportamento
  • Psicologia Gestalt

Concetti e teorie nella psicologia ambientaleIl determinismo geografico è l’idea che la fondazione e la durata di vita di intere civiltà dipendono da fattori ambientali, come topografia, clima, vegetazione e la disponibilità di acqua. I teorici in questa prospettiva credono che troppo grande di una sfida ambientale porta alla distruzione delle civiltà, mentre non abbastanza sfida può portare ad un ristagno della cultura. Inoltre, questi fattori ambientali possono avere un enorme impatto su ciò che consideriamo una società e su come viviamo e lavoriamo insieme.

La prospettiva di biologia ecologica è basata su teorie di interdipendenza biologica e sociologica tra gli organismi e il loro ambiente. Da questo punto di vista, gli organismi sono visti come parti integranti del loro ambiente piuttosto che come entità separate. Ciò apre la porta allo studio delle interdipendenze tra i due e in tutto il sistema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here